.concerto per me

di tramedipensieri

R. Vecchioni e gli Istentales

R. Vecchioni e gli Istentales

.eppure non ci volevo andare
non volevo fare tardi .polemica .stanca. insofferente alla folla .caldo e poi freddo .e poi i piedi
…poi alla fine la mia amica mi trascina .e mi lascio trascinare e scusa mica solo quando piace a te .fammi compagnia, no?

.e andiamo

.avete notato le coppie formate da un lui molto alto e lei minuta che i capelli arrivano al petto di lui? .be, se li volete vedere non c’è occasione più ideale di un concerto
.che di regola, non scritta è chiaro .le persone più alte dovrebbero stare dietro .ma si può non far vedere al meglio il concerto alla ragazza?
e allora, via…! Tutti davanti..
E tu che stai nel mezzo nè alta ne bassa…a dondolare tutta sera .quasi per poter vedere il cantante tra un bacino .un profilo .una coccola

.e andiamo anche stavolta

.la musica sta anche nella potenza delle casse .quelle che ti fan battere il cuore .che se anche non batte di suo lo senti bello accelerato con rimbombo sino ai piedi .
.le note le senti dentro .scorrono nelle vene insieme all’ossigeno e allora non sei più lì .anche gli articoli “i” sono scomparsi . non  interessa più vedere il palco .basta sentire

.e il concerto è tutto per me

.il piede batte
.il corpo dondola
.le mani s’incontrano
e fanno l’onda in assenza di vento

e sono dentro la canzone

A presto dice Vecchioni e si commuove .lui
che a 70 anni il palco ancora lo ringiovanisce

mM

Annunci