Tramedipensieri

Lo scritto non arrossisce.

Mese: gennaio, 2020

.oltre l’autunno

Nicola Magrin – Acquerello

 

Quando la notte è silenziosa
.si sente il respiro degli alberi
Da lassù la luna li guarda
.il cielo sorride
nonostante le nuvole

Il lato oscuro del sole
.fa luce altrove

Nessuno vede nessuno
muoversi sul tappeto
di felci e cicoria
al di sotto del ciglio
nel sentiero
tra case di tufo e granito

E’ la vita del bosco di sughera,
dai calzini rossi
dalle chiome argentate

.vigile un cipresso, staziona a valle.

Ci si mette l’erba
ad aiutare il tempo e gli uomini
.La luna vi rotola, il sole si eclissa

Ma quaggiù un tempo
le nuvole stavano più in alto del sole
che tutto abbracciava
donando sogni alle foglie,
oltre l’autunno.

Intanto il buio si nasconde
al respiro degli alberi.

mM

Ci vediamo stasera — Un cielo vispo di stelle

“Era finita? Si chiese Joe. Era questo che Sara stava cercando di dirgli? Rimase in silenzio. Lasciò che andasse avanti a parlare. Una folata di vento improvvisa agitò i fiori nei vasi e sollevò delle foglie in cortile. Sara parlava, il vento soffiava, le foglie frusciavano. Lui solo udiva il loro rumore.” [da Ci […]

via Ci vediamo stasera — Un cielo vispo di stelle

 

Auguri a Paolo Beretta per questa interessante esperienza nel mondo della scrittura.
Un pò come uscire dalla scuola del blog e intraprendere un nuovo, spero soprattutto entusiasmante, viaggio di crescita continua e meraviglia.

Savriti – Cantico d’amore

Autore: Soleandro
canta: Mattia Murru
(base musicale di Perfect Ed Sheeran)

***

A volte penso se tu fossi stata Madre,
quando mi allontano da te lasciandoti sola.
Il pensiero di una vita senza te
mi uccide.

Guarda in cielo e scegliti la più bella,
fai scendere una stella,
ad illuminare ancora la mia vita.

Meravigliosa mia sposa,
fresca come foglie di rosa,
quanta bellezza, dentro te.

Chiudi, chiudi gli occhi anche tu e muori insieme a me,
ho il cuore freddo, freddo che ora sembra neve,
tienimi la mano, perché sto vedendo l’anima,
quanto è bella e perfetta… la Supermente.

Di mandorlo in fiore profuma l’aria…
e tu sei il frutto del vero Amore.
La luna è gentile al respiro del Sole,
tu abbraccia la Terra di Grazia Divina…

Guarda in cielo e scegliti la più bella,
fai scendere una stella,
ad illuminare ancora la mia vita.

Meravigliosa mia sposa,
fresca come foglie di rosa,
quanta bellezza, dentro te.

Chiudi, chiudi gli occhi anche tu e muori insieme a me,
ho il cuore freddo, freddo che ora sembra neve,
tienimi la mano, perché sto vedendo l’anima,
quanto è bella e perfetta… la Supermente.

Traduzione: “Savriti (cantico d’amore)”di A. Pilo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: