Tramedipensieri

Lo scritto non arrossisce.

Tag: amore

Portarsi avanti con gli addii

Dal web

 

E se domani io non ci fossi più
per un incidente o qualsiasi cosa che ora non immaginiamo
o perché la rabbia mi ha formato un coagulo nel cuore

dopo il tempo che ti serve tu comunque vai avanti
trova un altro uomo che sia un padre
se possibile migliore per i nostri figli

per favore non far recitare quelle messe
a cui tutti devono venire senza averne voglia
non tenere i miei ricordi in un cassetto
perché di buio allora ne avrò già abbastanza

e non dire a nessuno se mi pensi
piuttosto custodiscimi come una seconda adolescenza
qualcosa che ti porti sempre dentro
anche se non sei più tu.

 Francesco Tomada 

L’utilità dell’inutile

Arinna Gomez

Arinna Gomez

“La cultura, come l’amore, – osserva giustamente Rob Riemen – non ha il potere di costringere. Non offre garanzie. Ciò nonostante, l’unica possibilità di conquistare e difendere la nostra dignità di uomini ce la offrono proprio la cultura e un’educazione libera. “Ecco perché credo che, in ogni caso, sia meglio continuare a batterci pensando che i classici e l’insegnamento, che la coltivazione del superfluo e di ciò che non produce profitto, possano comunque aiutarci a resistere, a tenere accesa la speranza, a intravedere quel raggio di luce che ci permetta di percorrere un cammino dignitoso.

Nuccio Ordine, L’utilità dell’inutile, Bompiani.

La Poesia si fa fucina…

Cristina Bove

Dipinto di Cristina Bove

Non sembra vero come nella tristezza tutto si allontani, perda di senso, si sfochi come la figura di qualcuno che si volta e si allontana nella nebbia, con un imperdonato silenzio sulle labbra…
E la politica?
La politica, che nausea…
E l’amore? Amore? Mah…
E la Poesia?
Ah, la Poesia!

La Poesia resta.

Trionfante e severa, indescrivibile e necessaria come quell’aria che ci fa vivere, quel fulmine che ci attraversa, quella speranza che ci fa sublimi, quell’unghia che incide la nostra anima, facendola sanguinare e piangere e liberarsi!
Quel petalo che danzando si posa sul marcito per portare bellezza dove ogni cosa muore.

Resta, la Poesia, quando tutto il resto si strama, si spettralizza, sfugge.

Resta.
E si fa fucina.
E arroventa il cuore oscuro suo di fuoco. Ed a quel fuoco forgia il ruggito di ferro di quel grido implacabile e innumerevole che dalla notte dei tempi fa tremare i potenti e snerva i malvagi, togliendo loro il sonno!

Ah, non si piega, la Poesia!

Non si piega se non per confortare il più piccolo dei poeti.
Se non per curarsi di lui quando, sentendo il proprio cuore farsi gonfio e svettante, come un volo inarrivabile d’airone, trema!
… perché non sa!

 

Paola Alcioni Sa Cantadora

Ciò che siamo

Luca Beolchi

Luca Beolchi

Siamo in guerra ed è una guerra di accerchiamento, ognuno di noi assedia l’altro ed è assediato, vogliamo abbattere le mura dell’altro e mantenere le nostre.

L’amore verrà quando non ci saranno più barriere, l’amore è la fine dell’assedio.

Dentro di noi c’è una cosa che non ha nome, e quella cosa è ciò che siamo.

Josè Saramago

E’….?

André Berthet:

Un amore definito è un amore finito…

Un raggio di sole

 

 

A volte l’amore è un raggio di sole isolato.
Lo vedi se stai guardando al futuro con fiducia. 
Non ti accorgi del suo bagliore se il tuo sguardo è rivolto al passato.
È come chiedere al sole tramontato di donarti la speranza. 
Non può.

 

Zigiotti

Controcorrente

“Kabir è un devoto; è sulla via dell’amore.

Parlerà in continuazione dell’amore, ma ciò che intende per amore va compreso correttamente.

Per amore   intende un intenso desiderio di scomparire nel cosmo.

Non è l’amore che tu conosci e di cui tu parli; è un fenomeno completamente diverso.

Il tuo amore è un tentativo di dominare l’altro, è una strategia per possederlo e sfruttarlo.

Kabir non sta parlando di quell’amore.

Tu non puoi possedere il divino, puoi solo esserne posseduto.”

Osho

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: