Tramedipensieri

Lo scritto non arrossisce.

Capo galera

La costa di Capo Galera è il punto di inizio dello specchio acqueo tutelato dall’Area Marina Protetta Capo Caccia – Isola Piana.

Sulla sua sommità si erge maestosa quella che gli algheresi conoscono come “Villa dell’Olandese”, realizzata negli anni ’50 del secolo scorso da un magnate olandese del petrolio, ed ora sede di un diving. (inglese scuba diving (vedi SCUBA), sistemi che permettono quindi l’immersione per lunghi periodi di tempo.)

getlstd-property-photo

Veduta area di “Capo Galera”

Il pianoro carbonatico sottostante si presenta come composto da grandi mattoni della Lego, fratturato in maniera incredibilmente regolare, quasi a voler ancor più esaltare la bellezza di questo tratto di costa.

Capo Galera è una scogliera rocciosa della Riviera del Corallo, che costituisce l’estremità sud dell’Area Marina Protetta di Capo Caccia, nel territorio di Alghero.

capo-galera

Capo Galera Diving Center

 

Si tratta di una zona rocciosa della costa, con alte falesie a picco sul mare e una parte invece che si allunga planando sino al livello del mare, ove è possibile sistemarsi al sole ed immergersi nelle acque.

Il mare in alcuni tratti è di un blu intenso in altri invece assume una colorazione verde smeraldo; ha un fondale roccioso e profondo con diversi anfratti in cui trovano dimora varie specie di molluschi e pesci.

aerea-capo-galera

Vista area della Casa dell’Olandese

La parte est del capo è quella più indicata per le immersioni e per l’interessante attività di snorkeling. Non è una zona particolarmente affollata di turisti, bensì di esperti appassionati, viste anche le difficoltà per raggiungere via terra questa spiaggia rocciosa.

beautiful-capo-galera

Insenatura

Grotte Sommerse

Random Sequencer

 

***

 

riccardo  fassi

Turiya And Ramakrishna

***

alice  coltrane 

La via degli oleandri

Foto di Nadezda Fava

Foto di Nadezda Fava

Quel che mi piace è la strada che porta al mare.
Via degli oleandri, si chiama così.

Ed è un lungo abbraccio per lato.
Passerei mille volte giusto per la colorata accoglienza
la bellezza che si rinnova.
Ogni volta….

Cespugli alti tre metri a bordo strada.
Così dovrebbe essere il cammino; pieno di bellezza.
Da scacciare via pietre e cianfrusaglie.

Un incedere lieve.
Un’armonia che accompagni i passi dei pensieri.
Rallenti il passo. Aumenti i battiti.

…e la luce dei campi, tra il fogliame, vive fieno tagliato
A riposo
Che si nutre ancora d’aria e di sole.

E il profumo
Profumi misti di salsedine ed erbe grigio verdi.
I muschi sopravvissuti alla calura
Vivi
Grazie al ristoro notturno.

La terra ancora…
Ancora aiuta e vive
In alcuni angoli, curvi, di quest’Isola mia.

mM

***

Questo blog sta a riposo per un pò.

Vi auguro buone vacanze.

A presto! …e grazie sempre

Danza Araba

***

Gaia Scuderi 

Dov’è il mare

 

Paesaggio dal web

Paesaggio dal web

Macchie alte
folgorate dal vento
sbalzate
nel chiarore del mare:
sembra crollino i massi
ma restano piccoli fiori selvaggi,
aculei nati dalle pietre.
Case
che potrebbero volare
e noi pure ci nutriamo di vento,
di vento che vieta alle cose
di stare ferme, al mare
di fermarsi.
Insieme alla notte cammina il mare
va e viene da tutte le spiagge
insonne, nel buio.
Ma al mattino le case sono ancora lì
nella luce si colorano i muri
e noi solleviamo piano le palpebre
per guardare a viso aperto
il mare

il nostro e il suo respiro –
tranquilli.

Lucetta Frisa

 

Passo a due

 

***

stefania   tallini

All of Me

*****

jon  schmidt

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: