Tramedipensieri

Lo scritto non arrossisce.

Tag: spazio

.eppure

 

 

Acquarello – mM

*

.Eppure non si direbbe
che sotto questo cielo c’è così tanta attesa
di spensieratezza.
Non si direbbe di questa calma che freme, che chiede, che s’adombra
.appena
.cala la sera, nel silenzio immenso delle parole.

.Eppure
non si direbbe
che qualcosa sia cambiato
.dentro
le case, fuori le mura
.c’è ridondanza di cuori
comprensione riemersa

non si direbbe
che .molto, ancora
.attende gli uomini
fuori
dal loro pensieri più belli.

mM

Enrico Colombotto Rosso e la “sua” metamorfosi

“Il mondo fantastico e inquietante di Enrico Colombotto Rosso”

Enrico Colombotto Rosso

Enrico Colombotto Rosso

« …Il più visionario, il più turbinoso, disperatamente solitario, luciferino, è E. Colombotto Rosso, puro spiritualista estraneo a ogni contaminazione con la realtà, in nome di un aristocratico distacco di una pittura dell’anima nella quale, come spiegava Bataile, c’è spazio anche per il male, per gli abissi dove l’uomo rischia di perdersi senza possibilità di riscatto. »
Vittorio Sgarbi

Enrico Colombotto Rosso

Enrico Colombotto Rosso

« Ho provato a sostenere l’esame per entrare all’Accademia, ma Casorati mi ha bocciato in disegno e mio padre, allora, mi ha obbligato a caricare e scaricare sacchi di ferramenta nella fabbrica di famiglia. È un miracolo che io abbia ancora la schiena dritta. »

E. Colombotto Rosso

E. Colombotto Rosso

Nell’opera dell’artista piemontese, lo spazio della vita deforma, ma a volte addolcisce i segni del tempo che vengono raccolti con percezione straordinaria, plasmando i corpi sino a spogliarli della loro superficialità, penetrati nelle loro debolezze. E’ un grido di dolore, che a differenza di Bacon che esplode la propria visceralità, implode sino a una scarnificazione che si trasfigura in sensibilità lirica assoluta. »
Piergiorgio Panelli

Enrico Colombotto Rosso - Ritratto

E. Colombotto Rosso – Ritratto

Colombotto Rosso è l’autore dei quadri con i volti appesi in casa della sensitiva Helga Ullman (Macha Méril) nel famoso film “Profondo rosso” del regista Dario Argento. I quadri utilizzati nelle scene del film sono delle copie delle opere di Colombotto Rosso.

Enrico Colombotto Rosso

Enrico Colombotto Rosso

 “Amo la calla con la sua infiorescenza a spiga racchiusa in una brattea bianca a calice.”

Bisogna coltivare il giardino della nostra vita

Luci

Tempo

Staccatemi dal tempo…

perchè non c’è più spazio.

I luoghi che amavamo si sono confusi ai calcinacci.

Soltanto poche lettere sui cocci in un mito ostracismo.

Benvenute luci.

Scrostate piano la notte.

Costruite il mattino. Ecco acqua distenditi.

Antonella Anedda

Il cielo è una curva

La curva

Uff…oggi proprio una giornataccia..di quelle che non si erano mai viste! Girare per ore ed ore a cercare parcheggio. Non si può per una commissioncina da nulla partire un’ora prima da casa per poter arrivare in orario!

Tant’è… ora sono finalmente a casa. Ma quanta posta! ma chi scrive!?? Vediamo: la società elettrica, quella telefonica, la Banca (Arghhhh), la rata dell’auto…, l’abbonamento a Focus una cartolina….
Una cartolina!!! Ma erano secoli che non ne vedevo una!

Incredibile!

Mi ha scritto Ornella, la mia amica…ma arriva dall’Australia…! L’Australia che bella terra! Chissà perchè è andata proprio lì…
Tanti saluti da un altro mondo…con affetto Ornella“.

.l’Australia ..con 28 ore di volo arrivi che hai i piedi gonfi .mentre sorvoli metà mondo vai incontro all’alba per ben due volte .ti affacci dal finestrino dell’aereo e vedi terra e mare .ti sembra di guardare un film.
atterri che non riesci più ad infilarti le scarpe tanto i piedi si sono gonfiati…!!. gli autoparlanti ti fanno sapere che se hai qualcosa di alimentare devi dichiararlo .perchè va messo in quarantena .ancora in questo continente non c’è la peste suina ed altre malattie quindi cercano di cautelarsi….
Casualmente aprono la valigia per dei controlli….e chi ha impiegato giornate intere a perpararla vede il suo lavoro meticoloso andare all’aria.
Prendi una macchina a noleggio….e sali come solito a destra…e ti accorgi che il volante è dall’altra parte!!
Il fuso orario non ti aiuta certo a capire in che mondo sei capitato…

Non impiegherai molto tempo a capirlo; quando ti fermi e scendi dall’auto e guardi il cielo ti accorgi che è un cielo speciale: molto più grande, immenso…è un cielo che ha una curva accentuata .è netta la visione della rotondità della terra

.ai tuoi occhi appare una striscia di terra e un mare di cielo come una curva
.spazio infinito
.immenso
.pianura
.luce
.libertà
.vento
ti rimetti in auto e la strada dritta che non vedi la fine ma solo un .piccolo orizzonte .un punto

.una lunga retta

.sei dentro un documentario
.e tu il protagonista incantato .un puntino .un nucleo di sabbia.

mM

Lo spazio rimanente

1139b451c1a

Perché ci lagniamo della natura? Si è comportata generosamente: la vita, se sai usarne, è lunga.
Ma, uno è in preda a un’avidità insaziabile, uno alle vane occupazioni di una faticosa attività; uno è fradicio di vino, uno è abbrutito dall’ozio, uno è stressato dall’ambizione, che dipende sempre dal giudizio altrui; uno, dalla frenesia del commercio, è condotto col miraggio di guadagni, di terra in terra, di mare in mare; alcuni, smaniosi di guerra, sono continuamente occupati a creare pericoli agli altri o preoccupati dei propri; c’è poi chi si logora in una volontaria schiavitù, all’ingrato esercizio dei potenti; molti non pensano che ad emulare l’altrui bellezza o a curare la propria; i più, privi di bussola, cambiano sempre idea, in balia di una leggerezza volubile e instabile e scontenta di sé; a certuni non piace nessuna meta a cui dirigere la rotta, ma sono sorpresi dalla morte fra il torpore e gli sbadigli, sicché non dubito che sia vero ciò che in forma di oracolo si dice nel più grande dei poeti: “Piccola è la parte di vita che viviamo”.
Sì, tutto lo spazio rimanente, non è vita, ma tempo.

Seneca

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: