Tramedipensieri

Lo scritto non arrossisce.

Tag: libertà

Anarchia

Paolo Todde - blog

Paolo Todde – blog

Aiutare qualcuno, amico mio, vuol dire prendere qualcuno per incapace; se questo qualcuno non è incapace, significa farlo tale, supporlo tale; e cioè, nel primo caso, tirannia, nel secondo disprezzo.

In un caso si distrugge la libertà altrui; nell’altro si parte, perlomeno inconsciamente, dal principio che gli altri sono spregevoli e indegni o incapaci di libertà.

Pessoa – Il banchiere anarchico

Cara .marta,

troverai strano ti scriva, ma so che leggendomi, sentirai meglio il mio pensiero.
leggo Pessoa, un libro che giaceva da tempo sopra il comodino dalla mia parte, e un pò il mondo si apre. come da sempre dici “leggere mi fa capire sempre più quanto la mia mente sia chiusa e gretta”…e ostinata, aggiungo io.
Ma lo sai la nostra è una battaglia di vita che sappiamo già persa qualunque siano le scelte che facciamo.

Mara

Pensa agli altri

arte

Mentre prepari la tua colazione, pensa agli altri,
non dimenticare il cibo delle colombe.
Mentre fai le tue guerre, pensa agli altri,
non dimenticare coloro che chiedono la pace.
Mentre paghi la bolletta dell’acqua, pensa agli altri,
coloro che mungono le nuvole.
Mentre stai per tornare a casa, casa tua, pensa agli altri,
non dimenticare i popoli delle tende.
Mentre dormi contando i pianeti, pensa agli altri,
coloro che non trovano un posto dove dormire.
Mentre liberi te stesso con le metafore, pensa agli altri,
coloro che hanno perso il diritto di esprimersi.
Mentre pensi agli altri, quelli lontani, pensa a te stesso,
e di’: magari fossi una candela in mezzo al buio.

Mahmoud Darwish

 

Damasco

Pat Shannon

Pat Shannon

Le nuvole
non scendono dal cielo,
salgono in alto
è polvere di morte,
amore sbriciolato
ridotto in frammenti,
e una faccia di bronzo
come unico padrone.
Tra le nuvole
non un luccichio di stelle
solo desideri
di libertà e amore,
civiltà antica squartata
da noi uomini potenti,
tutti a guardare
un nazismo senza forni.
Bimbi e vecchi
Massacrati strappati alla vita
tra non molto si dirà:
Io lo ignoravo!!!
Coscienze imbrattate
dalla storia ,
se non ci sarà un inferno
dovranno inventarlo
scarto persino per demoni!

A. M. Cherchi

Inizia a contare…

Nascondino

Si, si, ultimo giorno di lavoro…..
Non sono riuscita ad arrivare ad aprire la porta che mi sono sentita chiamare.
Due bambini mi domandano:
-Ehi! Vorresti giocare con noi a nascondino?
Ma, dite a me?
– Si, si a te..per favore..siamo solo in due..
Ma ho da fare, non potete chiedermi questo (mi volto a sinistra e a destra per vedere se qualcuno mi guarda), sono adulta…non gioco più da tempo, ormai!
– Che importa? Hai mai giocato a nascondino? E’ facile!
So come si gioca …o almeno, credo..
– Su, allora gioca con noi, altrimenti in due non c’è gusto!
Va bene, spiegatemi cosa devo fare…
– Ma non hai detto che lo ricordavi?
unoduetrequattrocinqueseisetteottonovedieciunidici….ma fino a quando devo contare?

“Rimango sempre di stucco davanti alla libertà delle donne.
Noi le vediamo come esseri subalterni, ci divertiamo alle loro futilità, le cambiamo quando ormai sono sciupate, e ognuna di loro è capace di coglierci alla sprovvista, stendendoci davanti vastissimi campi di libertà, come se sotto alla loro obbedienza, un’obbedienza che sembra cercare se stessa, costruissero le mura di un’indipendenza rude e illimitata.”
Saramago, “sei” un grande!

La libertà

La libertà, oggi, è soltanto la facoltà di scegliere il tipo di schiavitù che si preferisce.

Alain De Benoist

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: