Mi verso

di tramedipensieri

Dal web

Dal web

Mi cucio sopra l’occhio
una postilla di vento,
quel poco di follia che mi soffi via
all’occorrenza.

Mi tengo a fior di labbra
parole ordinarie
che divorano le altre,
quelle sporche, che sguazzano
nel fondo melmoso
e si divertono.

Mi resta l’impressione
di aver lasciato che la vita
vivesse da sé dentro di me
mentre io guardavo fuori.

Mi tiro le coperte sulla testa e torno nel ventre,
nel caldo, in quel tutto
che arriva fino al nulla
e alle visioni

Rossella Zuntini

Annunci