Bip Bip …ci spiano

di tramedipensieri

reti-biologiche

● NSA, Phonegate, RIOT, PRISM, Echelon ……. e dintorni.

In Rete non c’è peggior sordo di chi non sa cercare.

E, ancora peggio, non c’è governo più sordo alle richieste di chiarimenti ….. e poi lascia in giro documenti (incapaci) che dimostrano che sta spiando, indiscriminatamente, gli utenti di ben 35 paesi.

13 documenti (circolari e direttive interne, glossari e guide tecniche a favore di dipendenti e collaboratori), tasselli determinanti della strategia spionistica U.S.A. che dimostrano il coinvolgimento con l’intelligence delle big company a cui gli utenti della Rete si affidano per la loro quotidianità online.

E siccome, ad esempio, su Facebook (perché coinvolto), non può permettere che il link alla directory contenente quei documenti venga condiviso (la gente non deve sapere ….. ) sul social network, accade  che il link viene bloccato, quindi non posso pubblicare il post.

Ma, a tutto c’è una soluzione; quindi quei i documenti li trovate qui:
● Link per il download: https://mega.co.nz/#!QUthkD7L
● Key di decrittazione: JpLeTEM045_MmanGiDSxj3BrhmFJgdFTvgYeoutQxNg

Scompattate l’archivio e buona lettura.

 Claudio Corica


PS:
cosi la stampa “difende” i propri informatori?.

Il Guardian (link: http://tinyurl.com/pkm26ps) ha rivelato il nome di colui che ha passato le informazioni sul “Datagate” U.S.A.
L’informatore si chiama Edward Snowden, 29enne ex tecnico della CIA.
Snowden ora si troverebbe ad Hong Kong, dove potrebbe chiedere asilo politico.
Un nuovo Bradley Manning e/o Julian Assange a cui il governo statunitense darà una spietata caccia.

Annunci