Edizione straordinaria

di tramedipensieri

No, ecco era solo per dire…che i Nuraghi NON sono “magazzini”.

No, that’s just saying … that the Nuraghes are NOT “warehouses”.

No, eso es sólo decir … que los Nuraghes NO son “depósitos”.

Nie, to tylko, że … że nuraghi nie są “magazyny”.

Όχι, αυτό είναι απλά λέγοντας … ότι οι Nuraghes δεν είναι “αποθήκες”.

Tidak, itu hanya mengatakan … bahwa Nuraghes TIDAK “gudang”.

Nu, e doar spune … că Nuraghes nu sunt “depozite”.

いいえ、それはただ言っている… Nuraghesは”倉庫”されていないこと。

不,這只是說…的Nuraghes是不是“倉庫”。

Nuraghe
I numerosi nuraghi disseminati nell’isola di Sardegna occupano un posto di rilievo fra i monumenti lasciati nel bacino del Mediterraneo Occidentale dalle varie culture che nell’antichità vi si sono succedute.
Questi maestosi edifici hanno un ruolo fondamentale nel paesaggio sardo, tanto da imprimersi nella mente del visitatore come elemento caratteristico di una terra misteriosa e straordinaria e da assurgere a simbolo ed emblema di un intero popolo.

Sono circa settemila quelli che, conservati più o meno bene, sono giunti fino a noi.

Il nome di questo caratteristico monumento deriva dal vocabolo nurra, che significa “mucchio”, “accumulo”, ma anche “cavità”. Ed è forse proprio per questo doppio significato che il termine è stato applicato alla forma originaria del nuraghe, una costruzione venuta su per “accumulo” di grosse pietre con interno occupato da una camera coperta a cupola e pertanto “cava”.

(Questo perchè mi è capitato in mano un’articolo di qualche anno fa)

http://archeologianuragica.blogspot.it/2010/08/che-servivano-i-nuraghi.html

Annunci