Ciao Rita!

di tramedipensieri

Cara Rita, stasera ci siamo riuniti per ricordarti.
E’ stato il nostro modo per stare insieme a te e…..sai ho visto i tuoi figli: si sono fatti belli! Il più grande supera, ormai, suo padre…quanto è alto!
La tua scrivania è ancora libera..non è arrivato nessuno e quando la guardo mi sembra di vederti china a scrivere o parlare al telefono. Che momenti che abbiam passato..

Pensandoti mi è venuta in mente una canzone che cantavamo sempre nelle nostre pause pranzo…o al mare, ricordi?

“Tu che sei nata dove c’e’ sempre il sole
sopra uno scoglio che ci si puo’ tuffare
e quel sole ce l’hai dentro il cuore
sole di primavera
su quello scoglio in maggio e’ nato un fiore.
E ti ricordi c’era il paese in festa
tutti ubriachi di canzoni e di allegria
e pensavo che su quella sabbia
forse sei nata tu
o a casa di mio fratello non ricordo piu’.
E ci hai visto su dal cielo
ci hai provato e piano sei venuta giu’
un passaggio da un gabbiano
ti ha posata su uno scoglio ed eri tu.”

Annunci