Eco

di tramedipensieri

trina

Di che mi senti
sotto la coltre di rose e orchidee
di che lo sai oggi più che mai
che la mia voce penetra la pietra
che non arretra il canto che ti chiama
anche se sono l’eco soltanto
del tuo vivermi accanto.

Maria Grazia Duval

dal blog http://antoniobianchetti.wordpress.com/2013/01/26/verbalia-di-maria-grazia-duval

Annunci