Vent’anni…

di tramedipensieri

jjjjjj

Venti anni sono trascorsi
e di te,
che un tempo mi fosti marito,
altro non resta, se non l’infelice ricordo:

batuffoli di cotone

intrisi di sangue,

in un pronto soccorso

e la voce del  dottore

dirmi di quei punti

appeni messi,

non ne avrei avuto traccia.

Ma spariscono le cicatrici
nell’animo?

Venti anni trascorsi
a ricomporre tasselli
scomposti
di donna violata nella sua essenza,
venti anni di solitudine morbosa,
refolo per uomini di vento,
quando bisognosa,
m’illudevo d’aver con loro
trovato amore vero.
Venti anni,
una lotta dura
in questo mondo
dove pari opportunità
vengono alle donne negate.
Venti anni
tra le lacrime di preghiere
urlate al cielo,
per sconfiggere paure
per sentirmi
amata e protetta
almeno da Dio.
Venti anni,
educare giorno dopo giorno
i figli all’amore,
far loro capire
che le mani di un uomo
servono solo per carezzare
il viso di una donna, non per ferirlo.
Venti anni a sputare il tuo veleno
lasciatomi
e convertirlo in compassione,
sorella del perdono.

Venti anni sono trascorsi.
sono libera,
sono viva,
sono donna, sono Io.

Loretta Margherita Citarei

Annunci