Storia dell’assedio

di tramedipensieri

Lorenzo Paci

Lorenzo Paci


Insomma, un popolo che è stato capace di riconoscersi colpevole pubblicamente, anche se in modo implicito, non dovrebbe essere del tutto perduto, dovrebbe avere ancora dentro di sé intatto un principio di bontà, autorizzandoci quindi a concludere, con minimo rischio di errore, che dev’esserci stata una certa precipitazione nella venuta del Salvatore.

Mentre oggi sì che ne varrebbe la pena, perché non soltanto i corrotti perseverano nel cammino della loro corruzione, ma sta anche diventando ogni giorno più difficile trovare ragioni per interrompere un linciaggio già cominciato.

Saramago – Storia dell’assedio di Lisbona (p. 161)